Trekking sul Vesuvio: il tramonto nella Valle dell'Inferno

Orchidee, ginestre, tracce di animali nascosti nella macchia, e poi i resti della lingua di lava del 1891-94 e del 1929, che ancora oggi occupano una parte del sentiero. La Valle dell'Inferno è un luogo di contrasti. Qui la natura prima ha distrutto con forza inarrestabile e poi ha ridato vita con generosità travolgente. 

Sarà la mescolanza di colori tenui e forti, sarà il passato tragico che il suo stesso nome evoca, in contrasto con il silenzio e con l'armonia che oggi la valle infonde, ma si tratta di uno dei percorsi più suggestivi del Parco Nazionale del Somma-Vesuvio, soprattutto al tramonto quando tutto si riempie di suggestione e ancora più si vive l'imponenza dei due vulcani.


Indicazioni:

  • Sentiero di media difficoltà, indicato per persone abituate a camminare
  • Lunghezza: 4 km
  • Dislivello: 180 m
  • Durata: 4 ore a/r compresa la sosta
  • Abbigliamento: scarpe da trekking o da ginnastica con suola scolpita ; k-way
  • Sconsigliato a chi soffre di vertigini
  • Dall'autostrada l'uscita più vicina è quella di Torre del Greco. Dall'uscita seguire le indicazioni per il Parco Nazionale del Vesuvio
  • I cani sono i benvenuti!
  • Il tour verrà condotto da una guida AIGAE