L’antica Pausilypon: quando i patrizi villeggiavano a Napoli

Molti non sanno che sulla collina di Posillipo esiste un’area archeologica risalente al I secolo a.C. Si tratta del Parco del Pausilypon, un meraviglioso scorcio a picco sul mare situato tra la Gaiola e la baia di Trentaremi, nell’incanto di uno dei paesaggi più affascinanti del Golfo.

Accederemo al sito attraverso l’imponente Grotta di Seiano, traforo di epoca romana lungo 770 metri che congiunge la piana di Bagnoli con il vallone della Gaiola e che racchiude parte delle antiche vestigia della villa del cavaliere romano Publio Vedio Pollione. Un luogo affascinante dove dominano ancora i resti del Teatro, dell’Odeion e di alcune sale di rappresentanza della prestigiosa domus frequentata perfino dagli imperatori romani.

Attraverso un sentiero, fiancheggiato dalla tipica vegetazione mediterranea, giungeremo ad un belvedere sullo scoglio di Virgilio da cui si potrà ammirare il paesaggio dominato dagli isolotti della Gaiola.

La visita sarà svolta da una guida abilitata della Regione Campania.