Cosa mangiavano gli antichi romani? Tour per bambini al MANN

Tanto tempo fa, nel 79 d.C., il Vesuvio eruttò seppellendo l'antica città di Pompei. Con i suoi lapilli, il vulcano creò una grande “cassaforte” che ha custodito per quasi 2.000 anni case, strade, mosaici, statue e perfino cibi gustosi.

Entreremo nel Museo Archeologico di Napoli dove è ospitata la mostra “Res Rustica. Archeologia, botanica e cibo nel 79 d.C.”. Una prestigiosa raccolta di reperti unica al mondo, che, attraverso affreschi e attrezzi da cucina, racconta la vita quotidiana di Pompei e i suoi ultimi istanti di vita. Sono tante, infatti, le delizie cristallizzate: nocciole, fichi, aglio, cipolle, olive, pesche, legumi, olio e tutte le prelibatezze che riempivano i banchetti.

Il nostro sarà un appassionante viaggio per scoprire cosa mangiavano gli antichi romani, un popolo che, nonostante i 2.000 anni di storia che ci separano, non è poi così diverso da noi…