Calvanico, trekking a Pizzo San Michele

"Oltre" potrebbe essere il filo conduttore di questo nostro piccolo viaggio sulla cima più occidentale della catena dei Picentini: il Pizzo San Michele. 

"Oltre", perché dalla cima di questa montagna dalla forma appuntita non si scorgono confini, ma solo un immenso spazio puntellato di vette: i Picentini, gli Alburni, il Partenio, i Lattari, il Vesuvio, il Matese. 

"Oltre", per l'aura di misticismo che il Santuario di San Michele Arcangelo regala a questo luogo, meta di pellegrinaggio delle popolazioni locali.

Indicazioni

  • Località di partenza: Acqua Carpegna (Casone de Fazio), m.1120
  • Località di arrivo: Pizzo San Michele, 1567 m
  • Caratteristiche ambientali: faggete e rocce calcaree
  • Difficoltà: E (Escursionistica), solo per persone allenate a camminare anche per la presenza di tratti in salita
  • Dislivello: +/- 447 m
  • Lunghezza: 7 km
  • Durata: 4 ore + soste
  • Abbigliamento: scarpe da trekking o da ginnastica a scuola scolpita
  • Cosa portare: pranzo a sacco ed acqua in abbondanza
  • Sul percorso non sono presenti punti di ristoro
  • Non è adatto ai bambini
  • Il tour viene condotto da una guida AIGAE