Arte, leggende e sapori: a spasso nel Rione Sanità

L’arte, le leggende, la passione e i sapori… Scopriamo insieme uno dei quartieri più popolari e caratteristici di Napoli: il Rione Sanità.

Il nostro viaggio avrà inizio dal Cimitero delle Fontanelle, un antico ossario di 3.000 metri quadrati situato in una ex cava di tufo dove venivano seppellite le salme della popolazione che non trovavano posto nelle pubbliche sepolture delle chiese della città. Conosceremo le storie, i racconti di miracoli e il rito delle “anime pezzentelle”.

Proseguiremo, poi, verso la basilica di Santa Maria della Sanità, nota alla gente del quartiere come Chiesa del Monacone. I capolavori di Luca Giordano, Pacecco De Rosa e Bernardo Azzolino ne fanno un vero e proprio museo sacro del barocco napoletano. La chiesa custodisce anche la raffigurazione più antica della Madonna a Napoli.

Percorrendo le strade colorate dai banconi di frutta, faremo tappa all’edificio che diede i natali a quel principe Antonio De Curtis, in arte Totò, ed entreremo nei cortili di due dei palazzi più belli di Napoli: Sanfelice e lo Spagnuolo, due maestose residenze settecentesche con rampe di scale a vista.

Il nostro tour si concluderà con un pezzo forte del fast food partenopeo: la giovane pizzaiola Isabella De Cham, vincitrice del premio per la miglior pizza fritta ed inserita di diritto nella guida del Gambero Rosso, ci farà assaggiare il battilocchio, gustosa icona della cucina partenopea.

La visita sarà svolta da una guida abilitata della Regione Campania.