‘A pace e o’ burdell: San Martina e la pizza fritta dei Quartieri Spagnoli

Tra sublimi maioliche, due chiostri e una pinacoteca ricca di capolavori come la mitica Tavola Strozzi, la Certosa di San Martino è uno scrigno magico realizzato dai più grandi architetti del tempo, da Tino Di Camaino a Cosimo Fanzago.

Situata in uno dei punti più alti di Napoli, gode di un silenzio assoluto e di una vista mozzafiato sul golfo, vegliando notte e dì sull’intera città. Dopo aver visitato la Certosa, scenderemo lungo la Pedamentina, che con i suoi 414 scalini collega la collina del Vomero al corso Vittorio Emanuele. 

Continueremo il nostro percorso nei colorati e veraci Quartieri Spagnoli, dove gusteremo la pizza fritta della signora Fernanda, che nel suo basso prepara con impasto a mano queste squisitezze dorate… Ci sembrerà di vivere in una commedia di Eduardo.

La visita sarà svolta da una guida abilitata della Regione Campania.